Banda

Una lettera del 1814 della Deputazione comunale chiede l’intervento della Società Filarmonica per solennizzare l’arrivo del Vescovo: questo ci permette di fissare con certezza l’esistenza a Tirano già in quell’anno di una banda in piena attività. Sono numerosi i complessi bandistici costituiti e sciolti in città da quella data, a prova di una tradizione che ha prodotto anche la contemporanea presenza di due e persino di tre bande.

L’attuale complesso musicale civico è denominato “Banda Cittadina Madonna di Tirano” con riferimento, oltre che al nome della frazione in cui è stata fondata e ha sede, anche alla maggiore attrattiva della città: il suo celebre santuario mariano.  La Banda ha sede nel civico palazzo San Michele nella storica piazza della Basilica della Madonna di Tirano, dove è esposto un ritratto di gruppo dalle notevoli dimensioni (mt. 7×2) realizzato nel 1988 dalla dalla pittrice chiavennasca Wanda Guanella Gschwind.

La banda è presieduta dal notaio Giandomenico Schiantarelli. È stata diretta fino al 2017 dal M° Ivan Nussio ed ora suona sotto la direzione del M° Andrea Fioroni. L’organico ad oggi è composto da 47 elementi e i musicanti si riuniscono settimanalmente per undici mesi l’anno.

La continuità della Banda è garantita dalla scuola di musica, che conta ben 64 allievi; allievi che, oltre alle singole prove si ritrovano a suonare in due gruppi: la Banda Primi passi dove, come dice il nome stesso, i neo allievi muovono i primi passi suonando in ensemble e la Banda Allievi Unione al Confine, composta dagli allievi della Banda Cittadina Madonna di Tirano e da quelli della Banda di Brusio, nella vicina Svizzera.

La Banda annualmente presenzia e partecipa ad una ventina di manifestazioni sia civili che religiose. Oltre al tradizionale concerto di San Martino la banda, negli ultimi anni, si esibisce anche nel concerto dell’Epifania, che si tiene nel magnifico Santuario della Basilica di Madonna di Tirano.